Crea sito

Help me, Canva!

Benvenuti a tutti in “Help me, Canva!”, la miniguida per l’utilizzo di Canva.

Conoscete Canva? NO?

Vediamo insieme cos’è Canva, vi assicuro che non ne farete più a meno!

Canva di fatto è un software di grafica utilizzabile anche da chi non fa il grafico di professione, ma ha bisogno di uno strumento veloce e facile per produrre qualche piccola e semplice grafica.

Canva può essere utilizzato non solo per la comunicazione online, ma anche per la comunicazione offline, come si usa chiamarla (flyer, volantini, brochure). La cosa interessante di questo strumento è che è utilizzabile facilmente online, non occorre scaricare sul proprio PC un software. Inoltre, Canva è ora disponibile come app sia su sistemi Apple (iPhone, iPad) sia su Android.

Un’altra caratteristica che rende questo strumento alla portata di tutti è la possibilità di realizzare grafiche sia dalle dimensioni personalizzate, sia preimpostate (copertina Facebook, post Facebook, post Instagram e molto altro); inoltre ci sono a disposizione centinaia di modelli già pronti da cui poter trarre spunto o da cui poter iniziare quando vi viene richiesto con urgenza un post Facebook accattivante e non sapete più dove sbattere la testa. Dunque non disperate!

via GIPHY

Attenzione, però, Canva non sostituisce un grafico professionista, ma è uno strumento per facilitare la vita a chiunque debba fare un po’ di comunicazione online o cartacea e abbia una base di nozioni in comunicazione e grafica.

Ma procediamo con ordine con la nostra guida “Help me, Canva!”.

via GIPHY

Le 5W

La cosiddetta regola delle 5 W è la regola principale dello stile giornalistico anglosassone. In inglese sono note sia come Five Ws che come W-h questions[1] e fanno parte delle regole di buona formazione del discorso (fonte: <https://it.wikipedia.org/wiki/Regola_delle_5_W>).

Ripassiamo insieme le 5W:

  1. Who? Chi?
  2. What? Che cosa?
  3. When? Quando?
  4. Where? Dove?
  5. Why? Perché?

Qual è il nesso tra le 5W e Canva?

Semplice, le 5W servono a definire con chiarezza il progetto che vogliamo realizzare.

Analizziamo le 5W una ad una, applicandole al nostro scopo.

WHO-CHI

La prima W ha in realtà una doppia valenza: chi sei? A chi ti rivolgi?

WHAT-CHE COSA

Cosa voglio comunicare con questo mio progetto?

WHEN-QUANDO

Quando voglio pubblicare il mio progetto? C’è una ricorrenza particolare? Quanto tempo ho per realizzarlo?

WHERE-DOVE

Dove verrà pubblicato il mio progetto? Online? Offline? Su quale social?

WHY-PERCHé

Perché sto realizzando questo progetto? Qual è il mio obiettivo?

Una volta chiarite le 5W e aver risposto con precisione a queste domande, siete pronti per iniziare la vostra avventura nel magnifico mondo di Canva.

via GIPHY

L’homepage

*Attenzione: noi esamineremo soltanto la versione base del software, non quella PRO. Per verificare le differenze tra le due versioni, visitate il link: https://www.canva.com/it_it/prezzi/*

Riprendiamo l’immagine dell’homepage esaminando le voci sulla sinistra:

  • Home
  • Tutti i tuoi progetti: qui potete trovare tutti i progetti realizzati con Canva
  • Modelli

Cliccando sulla voce “Modelli” potete trarre spunto e cercare ispirazione per il vostro progetto; nella barra di ricerca potete cercare qualsiasi parola inerente alla vostra idea e vedere cosa vi propone Canva.

  • Foto

Anche per questa sezione vale ciò che è stato detto per i modelli; potete trovare ispirazione tra moltissime foto (molte di queste rispettano il copyright per il loro riutilizzo gratuito).

  • App: questa sezione vi permette di integrare Canva con altre applicazioni creative
  • Kit aziendale: qui potete caricare il vostro logo, il vostro font, la vostra tavolozza-colori del marchio (funzione PRO)
  • Crea un team: per inserire altre persone nel vostro team di lavoro Canva
  • Cartelle: ecco come vi apparirà la vostra sezione
  • Condivisi con te: qui troverete tutti i file condivisi con voi da altri utenti Canva
  • Caricamenti: qua troverete tutte le foto/immagini che avrete caricato per essere utilizzate nei vostri progetti
  • Cestino: qui trovate i progetti che avete cestinato e che non avete ancora eliminato definitivamente (potete ancora ripristinarli)

Passiamo all’azione!

via GIPHY

La realizzazione del progetto

Probabilmente la cosa migliore ora è procedere con un esempio, passo per passo.

Ora vedremo come realizzare un post da pubblicare su Facebook per lanciare la comunicazione di un Festival culturale, in particolare un Festival dedicato al libro giallo. Ad organizzare il Festival è un’associazione culturale, con l’appoggio delle librerie locali.

Le 5W

Per iniziare, rispondiamo alle 5W.

  1. Who? Chi?
    Chi siamo? Un’associazione culturale che abitualmente si occupa dell’organizzazione di eventi e manifestazioni culturali. L’età media dei componenti dell’associazione è 30 anni.
    A chi ci rivolgiamo? Alla cittadinanza in generale, a cui abitualmente rivolgiamo tutti i nostri eventi. In particolare però, in questo specifico caso, ci rivolgiamo ai lettori, in particolare i giovani lettori, tra i 14 e i 35 anni.
  2. What? Che cosa?
    Con questo post vogliamo comunicare e ufficializzare che verrà realizzato un Festival culturale dedicato al libro, in particolare di genere cosiddetto “giallo”.
  3. When? Quando?
    Il post lo vogliamo pubblicare ora a maggio, l’evento vero e proprio si terrà a settembre. Con questo post vogliamo annunciare il Festival, i dettagli verranno presentati da questo momento in poi.
  4. Where? Dove?
    Questo post verrà pubblicato in particolare su Facebook, quindi nella scelta delle dimensioni dei progetti Canva, sceglieremo la dimensione preimpostata “Post di Facebook”.
  5. Why? Perché?
    Con questo post vogliamo attirare l’attenzione degli appassionati del genere giallo, in particolare di quelli presenti tra i nostri fan. Probabilmente sponsorizzeremo il contenuto per ampliare il pubblico raggiungibile anche a paesi, città e Regioni limitrofe. In particolare il nostro obiettivo è quello di attirare l’attenzione dei giovani lettori; questo implicherà una certa scelta di colori e di stile del post.

Gli step

Partiamo proprio dalla base, dunque per questo primo progetto sceglieremo un modello preimpostato da cui partire. Selezioniamo “Crea un progetto” e nell’elenco a disposizione scegliamo “Post di Facebook”. In seguito, nella sezione “Modelli” cercheremo la parola, ad esempio, “libri”.

Siamo fortunati, perché tra i primi risultati c’è un modello che è perfetto per il nostro caso: il colore giallo di sfondo, le icone dei libri e delle tazze che richiamano alla convivialità tranquilla in compagnia.

Aggiungiamo il nostro logo (in questo caso un panda) perché vogliamo che chi vedrà questo post, capisca immediatamente che siamo noi i promotori e organizzatori del Festival.

Una volta terminato il progetto, in alto a destra troviamo la freccia rivolta verso il basso; ci clicchiamo sopra per fare il download del progetto.

In questo caso nel nostro progetto sono presenti dei watermark Canva, per toglierli possiamo fare il pagamento una tantum, altrimenti possiamo, intanto, scaricare una versione di prova, in cui rimarrà il watermark ma sarà utile da mostrare al proprio team o ad altri collaboratori per chiedere loro opinioni sulla bozza creata.

La barra degli strumenti

Prima di concludere esaminiamo ancora la barra sopra al nostro progetto.

Partiamo dalla barra azzurra in alto a sinistra:

  • Home: per tornare alla pagina principale
  • File: varie opzioni riguardo al salvataggio e alle impostazioni del file
  • Ridimensiona: funzione PRO per ridimensionare facilmente i propri progetti

La barra orizzontale bianca sopra al progetto (da sinistra verso destra) comprende le seguenti voci:

  • Nome del font
  • Grandezza del font
  • Colore del testo (potete selezionare una serie di colori preimpostati o inserire il codice di qualsiasi altro colore)
  • Formattazione del testo: grassetto, corsivo, sottolineato
  • Allineamento testo (a destra, a sinistra, al centro)
  • Maiuscolo
  • Elenco puntato
  • Spaziatura: tra le lettere e tra le righe
  • Annulla raggruppamento: selezionando un elemento composto da più elementi, è possibile raggrupparli in unico elemento o annullarlo
  • Posizione: dell’elemento selezionato rispetto agli altri
  • Copia stile: per replicare lo stesso stile in un altro elemento (ad esempio, premendo prima sull’icona del rullo, poi su un colore, è come se prelevassi il colore in questione per replicarlo in un altro elemento, ad esempio, lo sfondo)
  • Trasparenza: per selezionare la trasparenza dell’elemento
  • Link: per inserire un link
  • Blocca: per bloccare un elemento in modo tale da non spostarlo per sbaglio modificando il progetto
  • Elimina: per eliminare un singolo elemento o un gruppo di elementi

La nostra mini-guida finisce qui, vi è sembrata utile?

Scriveteci a [email protected]!